Mutuo acquisto prima casa:cos’è e come ottenerlo

Mutuo acquisto prima casa: come ottenerlo. 30 Ott

Mutuo acquisto prima casa:cos’è e come ottenerlo

Cos’è un mutuo acquisto prima casa

Il mutuo acquisto prima casa è una tipologia di finanziamento ipotecario(viene posta un’ipoteca su un immobile a garanzia della totale restituzione del prestito).

Stipulare un contratto di tale tipo ti consente di fruire d’importanti agevolazioni se:

  1. devi acquistare per la prima volta un’abitazione
  2. non sei proprietario di altri immobili su tutto il territorio nazionale(non devi avere alcun diritto di titolarità su altri immobili).

Inoltre l’immobile che desideri acquistare con tale tipologia di finanziamento deve essere in possesso di determinati requisiti:

  1. Deve essere residenziale→ non è contemplato L’acquisto di uffici, locali commerciali, capannoni o altri immobili che non abbiano il viverci dentro come funzione primaria.
  2. Non deve appartenere alle cosiddette categorie catastali di lusso → Non puoi acquistare abitazioni di tipo signorile(A/1);ville(A/8);castelli e “palazzi di eminenti pregi artistici e storici”(A/9)
  3. Deve trovarsi nel comune in cui hai la residenza o hai intenzione di richiederla entro i 18 mesi dalla compravendita.

 

Ogni immobile che possiede tali requisiti , comprese le relative pertinenze, gode di alcune…

In caso di acquisto da privato o da impresa esente dal pagamento dell’iva(es.imprese costruttrici) l’imposta di registro sarà del 2% invece del 9%.

In caso di successione sia l’imposta ipotecaria(usualmente il 2% del valore catastale)che l’imposta catastale(di solito all’1%) saranno di una misura fissa di 200€ ciascuna.

 

Chi può richiedere un mutuo acquisto prima casa

Per poter ottenere un mutuo acquisto prima casa(cosí come le altre tipologie di mutui)dovrai possedere determinati requisiti:

  1. legali –>età inferiore ai 75/80 anni;devi essere italiano o essere residente in Italia da almeno un anno)
  2. economici –>devi avere un’adeguata capacità di reddito(sarai in grado di rimborsare tutte le rate pur riuscendo a mantenere un adeguato tenore di vita?)e sufficiente merito creditizio(Hai pagato sempre puntualmente le rate di altri finanziamenti o ne hai saltata qualcuna? Sei mai stato segnalato in CRIF?).

 

Per non vedersi rifiutare una richiesta di mutuo è fondamentale individuare e risolvere fin…

Costi accessori

 

La stipula di un contratto di mutuo è soggetta ad alcuni costi accessori:

  1. Tasso d’interesse
  2. Imposta sostitutiva → In caso di prima casa dovrai pagare l’aliquota ridotta dello 0,25%(invece dell’aliquota ordinaria del 2%) sull’importo erogato dalla banca
  3. Spese di perizia ed istruttoria → Tali spese variano di banca in banca. La perizia consiste nella valutazione dell’immobile da parte di un tecnico incaricato dall’istituto di credito. L’istruttoria è tutto il processo di valutazione della documentazione del richiedente il finanziamento da parte degli organi deliberanti della banca(no il direttore di filiale nè, tantomeno, gli impiegati)
  4. Assicurazione → L’unica assicurazione sempre obbligatoria è quella incendio e scoppio ma ci sono casi in cui vengono richieste, o fortemente consigliate, altre tipologie di assicurazioni.
  5. Commissioni annuali → Sono i costi di gestione della pratica che ogni banca stabilisce in maniera totalmente discrezionale. Includono ad esempio le spese d’incasso rata e i costi per le comunicazioni da parte dell’istituto.
  6. Spese notarili → Consistono nelle spese sostenute presso il notaio rogante per l’iscrizione dell’ipoteca nei registri immobiliari e la verifica del diritto di proprietà. Includono varie imposte e compenso del professionista.

 

Agevolazioni

Le agevolazioni possibili per chi accende un mutuo acquisto prima casa sono di tre tipologie:

 

  1. Sconto fiscale
  2. Detrazione fiscale sugli interessi passivi
  3. Possibilità di accesso al fondo di garanzia per la prima casa

 

Sconto fiscale

Avrai diritto a pagare l’aliquota ridotta dell’imposta sostitutiva allo 0,25% estesa anche ad una tra le pertinenze dell’immobile principale(C/2 cantina o soffitta;C/6 box o posto auto;C/7 tettoia chiusa o aperta)

 

Detrazione fiscale sugli interessi passivi

 

Gli Intestatari del contratto di mutuo hanno diritto a detrazioni IRPEF del 19% calcolate su:

  1. gli oneri accessori al finanziamento(fino a 4000 Euro)
  2. gli interessi passivi.

Lo sgravio fiscale non riguarda la quota capitale del mutuo.

Per fruire di tale agevolazione dovrai avere alcuni requisiti:

  1. L’abitazione deve essere adibita a prima casa entro 1 anno dall’acquisto della proprietà o dalla stipula del contratto di mutuo
  2. Il beneficiario della detrazione fiscale deve essere l’intestatario del mutuo.

 

In caso di mutuo cointestato il coniuge può detrarre gli interessi relativi alla propria quota fino ad un massimo di 2000 Euro.

 

Possibilità di accesso al fondo di garanzia per la prima casa

 

Il fondo di garanzia per i mutui prima casa è stato istituito dal Ministero dell’economia e delle finanze(MEF)per venire incontro alle esigenze di coloro che desiderano acquistare casa accendendo un mutuo.

Il fondo mutuo prima casa rilascia garanzie a I richiesta per massimo il 50% della quota capitale(la parte della rata relativa all’effettivo importo ottenuto) sui mutui concessi per specifiche finalità:

  1. acquisto
  2. ristrutturazione
  3. efficientamento energetico.

L’agevolazione viene prestata esclusivamente per immobili non di lusso(verifica la categoria catastale come ho scritto sopra) ed entro l’importo di 250.000 Euro.

Ordine di priorità per l’ammissione al fondo mutuo prima casa

In caso di numerose domande per l’ammissione al fondo vengono privilegiate alcune categorie:

  1. Giovani coppie → Soprattutto se nuclei familiari formati da almeno 2 anni, sia coniugati che conviventi, con uno dei due minore di 35 anni.
  2. Nuclei monogenitoriali con figli minori a carico –>Singoli/e con almeno un figlio minorenne convivente. La persona può essere sola perché non coniugata, separata, divorziata o vedova.
  3. Giovani under 35→ I giovani rientranti in questa categoria devono anche essere titolari di un contratto di lavoro atipico(Art.1 L.92 del 28 giugno 2012)
  4. Conduttori alloggi proprietà istituti autonomi per le case popolari

 

Posso esserti d’aiuto?

Hai ulteriori domande sul mutuo per acquistare una prima casa?

Vuoi verificare se hai i requisiti per ottenere un mutuo?

Vuoi scoprire se hai un’adeguata capacità di risparmio o la validità del tuo merito creditizio?

Vuoi sapere come accedere alla garanzia Consap(fondo mutuo prima casa)?

Contattami

Mutuo di consolidamento debiti 26 Ott

Mutuo di consolidamento debiti:cos’è e come funziona

Se anche tu hai rate di finanziamenti da pagare e vorresti riunire tutto in un’unica rata oggi ti spiegherò cos’è e come funziona un mutuo di consolidamento debiti e perché rappresenta un’ottima soluzione finanziaria.

Ma vediamo, prima di tutto, che cosa si intende per consolidamento debiti:

Consolidamento debiti: cosa è?

Il mutuo

Il mutuo consolidamento debiti è un prodotto finanziario che serve ad unire diversi…
consolidamento debiti è un prodotto finanziario che serve ad unire diversi finanziamenti(mutui, prestiti personali, cessioni del quinto, scoperti del conto corrente o rimborsi rateali carte di credito) facendoli confluire in un unico finanziamento, con una sola rata mensile più bassa delle precedenti.
In Italia è uno strumento riconosciuto dalla legge con il decreto legislativo 212/2011 ed è quindi una soluzione sicura oltre che sostenibile per chi fruisce di servizi finanziari, sia in ambito familiare che professionale.

Come funziona un mutuo di consolidamento debiti

Ma come funziona nella pratica?

All’atto pratico tutte le nostre rateizzazioni verranno assorbite da un unico soggetto, solitamente una banca, che stipulerà con noi un nuovo mutuo con un tasso agevolato ed una rata maggiormente sostenibile, a fronte dell’estensione del periodo di pagamento.

Da questo momento in poi tutti i nostri debiti sono estinti nei confronti dei soggetti terzi e abbiamo una posizione debitoria soltanto nei confronti della banca che ha accordato il mutuo di consolidamento. Pagheremo di fatto una sola rata, più bassa, e non dovremo più preoccuparci di scadenze e importi da pagare a più soggetti.

Di fatto possiamo optare per questa soluzione in presenza di:

      1.un altro mutuo

      2. un prestito personale

      3. una cessione del quinto

      4. un prestito al consumo

E’ possibile considerare situazioni anche diverse? Certo, dipende dalle specifiche del prodotto finanziario e dalla banca che lo offre, se sei interessato ad avere maggiori informazioni e capire se anche nel tuo caso puoi avere accesso al mutuo di consolidamento contattami qui.

Una soluzione consigliata?

Assolutamente Sì.

Se per qualche motivo le tue situazioni debitorie stanno diventando un problema e trovi difficile seguire le tutte le situazioni che si sono create a livello di rate da pagare, accantonamenti, ma soprattutto è diventato veramente pesante sostenere le rateizzazioni a livello economico e personale, il mutuo di consolidamento è sicuramente una soluzione molto valida, perchè permette di rinegoziare a monte, permettendo di richiedere anche liquidità aggiuntiva.

Come ottenere un mutuo di consolidamento debiti

Come ottenerlo quindi?

Tra i tanti operatori bancari che offrono questo prodotto, per ottenerlo sono richieste (ovviamente) le garanzie che solitamente gli istituti di credito esigono al momento di concedere un prestito o un mutuo.

In questo caso, dovendo la banca estinguere anticipatamente tutte le situazioni che abbiamo in sospeso – e quindi fornirci un maxi finanziamento – le garanzie richieste sono chiaramente meno flessibili.

Generalmente, la busta paga è la minima garanzia richiesta, come il possesso di un immobile per importi di una certa entità: ogni istituto di credito possiede prodotti diversi con caratteristiche diverse.

Richiedere consulenza per consolidamento debiti

Se stai valutando l’ipotesi di ricorrere a questa soluzione appoggiarsi ad un consulente esperto è d’obbligo, sia per la scelta del prodotto più consono sia per la consulenza in fase di negoziazione.

La risoluzione di questo tipo di problematiche, infatti, non è per nulla banale, e tra garanzie ipoteche e casi limite, si ingaggiano vere e proprie battaglie con gli istituti di credito, per questo se hai bisogno di una consulenza mirata a negoziare nel miglior modo i tuoi mutui contattami.

Consulente del credito a Latina 15 Feb

Consulente del credito e assicurativo

Cos’è un consulente del credito? Che cosa fa un consulente del credito? Come può aiutarmi un consulente del credito a realizzare i miei progetti di vita?

Di seguito proverò a dare una risposta a tali domande ma se non riesco ad essere sufficientemente chiaro fai ulteriori domande nei commenti.

Cos’è un consulente del credito e assicurativo?

Se non hai mai sentito parlare di consulente del credito forse hai sentito altri termini più o meno in voga(a torto o a ragione):

  1. Collaboratore di mediatore creditizio :sono iscritto così nel registro dell’OAM(Organismo degli Agenti e dei Mediatori) e ciò ti serva per sapere che non sono abusivo e per apprezzare il fatto che per poterti aiutare ho dovuto superare un esame.
  2. Consulente per mutuiprestiti personali e cessioni del quinto: definizione che rende estremamente bene l’idea di ciò che faccio principalmente ovvero il mio core business come si dice in gergo marketing;
  3. Consulente finanziario indipendente: definizione a mio parere troppo vaga ma che enfatizza l’imparzialità e l’indipendenza(o terziarietà), caratteristica fondamentale del mio ruolo. Non ho preferenze per nessuna banca o istituto finanziario e gli unici vincoli da rispettare nella nostra scelta saranno i tuoi requisiti e le tue esigenze.

Che cosa fa un consulente del credito?

A prescindere dal nome che mi viene affibbiato faccio sempre la stessa cosa: ti assisto nell’arduo percorso dell’accesso al credito.

In parole povere con una ricca consulenza ti aiuto a scoprire SE e COME puoi ottenere soldi per portare avanti i tuoi progetti di vita.

Come può aiutarmi un consulente del credito a realizzare i miei progetti di vita?

In base alle tue esigenze specifiche e alle caratteristiche del tuo progetto potrai avere bisogno di:

In fase di consulenza valuteremo insieme:

  1. La soluzione più opportuna
  2. Il referente più adatto(Banca, istituto finanziario)

Sognamo in grande e vediamo come posso aiutarti per ottenere il principe dei finanziamenti: il mutuo.

pic01-300x210 Consulente del credito e assicurativo
Consulenza su mutui per acquistare casa

Quali progetti puoi finanziare attraverso un mutuo?

  1. Acquistare la tua prima o seconda(terza, quarta,etc..) casa. Da privato, costruttore o all’asta.
  2. Ristrutturare il tuo immobile per renderlo maggiormente vivibile o migliorarne l’efficienza energetica.  
  3. Costruire il castello dei tuoi sogni:anche io “non vendo sogni ma solide realtà” quindi limitiamioci ad una grande casa(per ora).
  4. Alleggerire i tuoi debiti pregressi riunendoli tutti in un’unica rata più sostenibile da pagare.
  5. Ottenere denaro liquido per finanziare un progetto personale senza far ricorso ad un prestito personale o una cessione del quinto.
  6. Trasferire un mutuo che hai acceso anni fa da una banca ad un’altra per beneficiare di condizioni migliori

Come abbiamo visto la banca può prestarti del denaro per far fronte a varie tue esigenze…

..MA..

..prima di ottenere credito(sia inteso come “denaro” che come “fiducia”) dalla banca devi dimostrare di meritartelo.

La tua richiesta di mutuo verrà scrupolosamente valutata da ogni istituto di credito(banca) in un processo costituito da varie fasi:l’istruttoria.

Come in un gioco a premi la domanda per essere approvata deve passare ogni singola fase senza problemi.

L’istituto di credito prima di consentirti l’accesso al credito valuta il tuo merito creditizio e per tale motivo devi dare credito al tuo consulente del credito.  

Possiamo tradurre lo scioglilingua di sopra con: “fidati del consulente che ti suggerisce come metterti nelle condizioni di superare adeguatamente i processi di valutazione della banca”.

Il consulente del credito secondo te

Hai mai fatto una consulenza mutui? Cosa ti è piaciuto e cosa avresti migliorato? Quali caratteristiche dovrebbe avere secondo te il consulente del credito ideale? Rispondi nei commenti!!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: